La Riforma del Terzo Settore: perché iscrivere le Pro Loco al Registro APS il prima possibile

La Riforma del Terzo Settore: perché iscrivere le Pro Loco al Registro APS il prima possibile

 

A seguito dei cambiamenti introdotti dalla riforma del terzo settore, è molto importante che le Pro Loco provvedano il prima possibile all’iscrizione al Registro Nazionale di Promozione Sociale (APS Legge 383/00). Infatti le associazioni APS, al momento dell’entrata in vigore della riforma, verranno automaticamente iscritte nella nuova sezione delle Associazioni di Promozione Sociale del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.

I vantaggi conseguenti all’iscrizione sono molti. Le Pro Loco potranno infatti godere di:
Un regime forfettario, in presenza di proventi commerciali non superiori a 130.000,00 euro, con un coefficiente di redditività pari al 3%. Agevolazione che sostituirà quella prevista dalla Legge 398/1991 che, con l’entrata in vigore della riforma del Terzo Settore non potrà più essere applicata per le Pro Loco;
L’esclusione dall’applicazione dell’I.V.A., in presenza di proventi commerciali non superiori a 130.000,00 euro;
• La probabilità che le Pubbliche Amministrazioni convoglieranno le proprie erogazioni liberali preferibilmente nei confronti delle Pro Loco iscritte nel RUNTS, in quanto garanti di una maggiore trasparenza informativa;
• La possibilità dell’acquisizione della Personalità Giuridica delle Pro Loco con una procedura semplificata;
• Le agevolazioni in materia di imposte indirette e tributi locali, quali l’imposta di successione, di registro e di bollo oltre all’I.M.U..

L’iscrizione al RUNTS nella sezione A.P.S. comporterà anche i seguenti nuovi adempimenti (che in parte vengono già applicati dalle Pro Loco):
• La redazione di un rendiconto per cassa (con entrate inferiori ai 220.000,00 euro) o del bilancio formato dallo stato patrimoniale, rendiconto gestionale e relazione di missione. Il rendiconto ed il bilancio dovranno essere depositati entro il 30 giugno di ogni anno presso il RUNTS;
• La tenuta dei seguenti libri sociali: associati, assemblee, del direttivo e dell’eventuale organo di controllo.

Si avvisa che è necessario procedere con l’iscrizione con la massima urgenza e ponendo particolare attenzione allo Statuto, che deve contenere tutte le clausole previste dall’art. 3 della Legge 383/2000. Alleghiamo lo statuto tipo e le linee guida per la stesura dello stesso.

Unpli Veneto è a completa disposizione per aiutare le Pro Loco, i Consorzi e i Comitati a procedere con l’iscrizione: è necessario inviare la documentazione via posta elettronica in formato pdf a UNPLI VENETO all’indirizzo mail comunicazione@unpliveneto.it.
L’elenco dei documenti lo trovate su sito di UNPLI VENETO https://www.unpliveneto.it/wp-content/uploads/2019/03/Documenti-iscrizione-383-Nazionale.zip
Maggiori approfondimenti sono scaricabili dal sito www.unpliveneto.it nella sessione “Albo Regionale e registro APS” e nelle dispense pubblicate del Convegno “Le novità del 2019 per le pro loco”.

La segreteria regionale rimane a vostra disposizione (chiedere di Alessandra) allo 0438/893385 oppure comunicazione@unpliveneto.it.

Qui l’elenco delle Pro Loco già iscritte al Registro APS