“SALVA LA TUA LINGUA LOCALE”: I VENETI SUL PODIO

“SALVA LA TUA LINGUA LOCALE”: I VENETI SUL PODIO

salva-la-tua-lingua-localeIn occasione della Giornata Nazionale del Dialetto l’Unpli Nazionale ha annunciato i vincitori del Concorso Nazionale “Salva la tua lingua locale” che verranno premiati il 9 febbraio in Campidoglio a Roma.

Dialetto o lingua, il veneto resta in regione la prima forma di espressione per sette abitanti su dieci. Una vivacità che viene dalla storia, dal legame col territorio e dalle tante declinazioni locali. Fa quindi particolarmente piacere vedere che intellettuali della nostra regione abbiano partecipato, anche su sollecitazione delle nostre Pro Loco, a questo concorso e abbiano conquistato i primi posti. In particolare ci rende davvero orgogliosi vedere che si tratta di giovani che, attraverso la poesia e la prosa per il teatro, hanno plasmato la lingua veneta rendendola materia viva, reale, parlata e, innalzandola nell’arte, dimostrano quale sia il reale valore di questo patrimonio immateriale, lontano da dimensioni folcloristiche, se ancora c’era bisogno di sottolinearlo.

Primo posto quindi, nella sezione prosa edita, a Renzo Cremona, 46 anni di Chioggia, un artista che “vive all’interno della lingua”, come lui stesso si definisce. Docente e traduttore di cinese, neogreco, portoghese, georgiano, cultore di italiano e latino, ha compiuto un itinerario formativo vastissimo per ritornare con l’opera “Fossa Clodia” alla sua città (è infatti l’antico nome di Chioggia) e alla sua lingua. Sabato 21 Gennaio 2017, ore 18.00, la Pro Loco di Chioggia – Sottomarina dedica un omaggio a Cremona con “Le paròle le fà busi, rappresentazione teatrale in dialetto veneto tratta dalla sua opera.

Secondo premio, sezione Poesia Inedita, per il 26enne di Castello Roganzuolo di San Fior (Treviso), il giovane Paolo Steffan che ripercorre la grande tradizione poetica di Andrea Zanzotto, recuperando parole legate al paesaggio e al territorio dell’Alta Marca Trevigiana. Segnalazione anche per la veronese Nerina Poggese, tra i finalisti della Prosa Inedita.

Menzioni speciali per le Pro Loco venete impegnate con iniziative in difesa del dialetto: Consorzio Pro Loco Basso Veronese, Pro Loco Chioggia – Sottomarina; Pro Loco Montebelluna, Pro Loco Romano d’Ezzelino.

La Giuria del Premio Nazionale (composta da Pietro Gibellini, Ugo Vignuzzi, Franco Loi, Vincenzo Luciani, Luigi Manzi, Cosma Siani, Toni Cosenza) è stata guidata a lungo dal prof. Tullio De Mauro in ricordo del quale si apriranno le premiazioni a Roma.

Scarica qui l’elenco di tutti i vincitori