GRANDE SUCCESSO PER L’ASSEMBLEA REGIONALE 2018

GRANDE SUCCESSO PER L’ASSEMBLEA REGIONALE 2018

ro-oo-pli-301Clicca qui per vedere le foto della giornata e la Rassegna stampa

Mai così partecipata l’assemblea regionale delle Pro Loco venete: oltre 300 i volontari UNPLI che hanno voluto partecipare all’incontro annuale svoltosi domenica 10 giugno a Quarto d’Altino (VE).

“Una presenza numerosissima che costituisce un segnale di unità e partecipazione importante in un momento complesso nella vita delle Pro Loco” ha evidenziato il presidente UNPLI Veneto Giovanni Follador “mai come ora dobbiamo restare uniti, forti della nostra identità e dell’impegno dei nostri volontari nella vita sociale delle comunità locali”.

All’ordine del giorno, infatti, la discussione di una legge ad hoc per le manifestazioni temporanee, un vuoto legislativo che è ormai necessario colmare. Un tema su cui si sono confrontati i vertici nazionali e regionali di UNPLI insieme a Onorevoli e Senatori veneti, allo scopo di sollecitare – nelle sedi opportune – la promulgazione di una legge ad hoc, con norme facilmente applicabili, che metta al primo posto la sicurezza dei partecipanti e che tuteli, al tempo stesso, gli organizzatori-volontari.

Come sottolineato da Federico Caner, Assessore al Turismo della Regione Veneto “I dati turistici parlano molto chiaro: nel 2017 in Veneto abbiamo registrato 70 milioni di presenze, una crescita costante ed importante. Questo significa che il lavoro fatto sul territorio sta dando i suoi frutti. Il nostro primo impegno è ora investire su nuove idee, nuove forme di ricettività, mete alternative ai percorsi tradizionali e in questo il lavoro delle Pro Loco è davvero prezioso. Fondamentale, in questo senso, è lo scambio ed il confronto continuo che c’è tra Regione Veneto e UNPLI. Una sinergia che ci sta permettendo di raccontare e promuovere al meglio tutta la nostra Regione”.

Le Pro Loco sono, infatti, la prima e più importante “industria di eventi” della regione, con le sue 548 associazioni e più di 60 mila soci impegnati gratuitamente a sostegno di chi è nel bisogno, in progetti di servizio, o a favore della propria comunità, valorizzandone tradizioni ed economia rurale ed artigianale. “Un esercito di volontari – ha spiegato il presidente Follador aprendo la tavola rotonda – che oggi chiede una semplificazione burocratica ed una legge specifica sulle manifestazioni temporanee. Ad oggi vengono infatti applicate norme generiche sullo spettacolo, mettendo sullo stesso piano grandi eventi e feste locali. Una situazione che sta mettendo a dura prova i volontari delle Pro Loco, che si sentono sempre più sotto pressione e poco tutelati”.

Un tema di scottante attualità come dimostrato dall’importante presenza di Onorevoli e Senatori veneti, presenti  all’incontro per confermare il proprio impegno nei confronti delle Pro Loco. Sul tema si sono confrontati: Gianpaolo Bottacin, Assessore Regionale all’Ambiente e Protezione Civile; Sen. Andrea Ferazzi, PD; On. Dario Bond, Forza Italia; On. Francesca Businarolo, Movimento 5 Stelle; Sen. Roberta Toffanin, Forza Italia; ; On. Ciro Maschio, Fratelli d‘Italia; On. Roger De Menech, PD; On. Raffaele Baratto, Forza Italia; Sen. Andrea Causin, Forza Italia; Sen. Antonio De Poli, Forza Italia; On. Angela Colmellere, Lega Nord.

Una tavola rotonda in cui tutte le forze politiche hanno riconosciuto il fondamentale ruolo delle Pro Loco come motore della vita sociale del territorio, concordando sull’esigenza di trovare a breve una soluzione concreta, che aiuti i volontari a proseguire la loro attività, snellendo il più possibile la burocrazia legata alle manifestazioni temporanee e tutelando gli organizzatori.

 

La giornata è stata anche l’occasione per parlare di opportunità e criticità della Riforma del Terzo Settore per le Pro Loco con il consulente Angelo Moschetta, e consegnare i Premi Pro Loco 2017 e del Concorso “Scatta l’ora del Mistero”, legato alla Rassegna Spettacoli di Mistero 2017.

Questi i volontari premiati con il Premio Pro Loco 2017, i riconoscimenti ad personam, che ogni anno vengono destinati ai Dirigenti delle Pro Loco che si sono distinti in particolar modo per l’impegno e la costanza nella valorizzazione del territorio e della sua cultura:

L’UNPLI Belluno ha consegnato il premio a ROSANNA COLLE, segretaria della Pro Loco di Stabie e Canai (Lentiai)

L’UNPLI Padova a LEONE BARISON, presidente pro loco Ponte San Nicolò, già presidente collegio probiviri provinciale e attuale presidente collegio dei probiviri regionale

L’UNPLI Rovigo a LETIZIA GUERRA, Presidente della Pro Loco di Adria

L’UNPLI Treviso a ADELINA PIZZO, della Pro Loco Vivi Mareno e Consigliere provinciale UNPLI Treviso

L’UNPLI Venezia a LORENZIO MICHIELAN, Presidente della Pro Loco di Scorzè

L’UNPLI Verona ai coniugi RENZO POLI e GABRIELLA TORNERI, il motore della pro loco di Buttapietra e persone che si distinguono per il prezioso impegno supporto alle attività del Comitato Provinciale

L’UNPLI Vicenza a FRANCESCO PRETTO, Presidente del Consorzio Astico Brenta dal 2009 ad oggi, ha rivestito altresì la carica di Presidente della Pro Loco di Torri di Quartesolo dal 1995 al 2014 ed è stato consigliere dell’Unpli Vicenza dal 2003 al 2016.